Il fascino e le potenzialità del filo.

FUSELLI AGO E FILATI.

Legno, acciaio, fibre naturali sono i materiali di cui sono composti gli oggetti che danno il titolo a questo scritto. Oggetti che diventano strumenti essenziali per quelle attività di artigianato artistico come il merletto a fuselli, il merletto ad ago ed il ricamo. Tutte e tre tessono, intrecciano, uniscono in misteriose trame quel filo che, così lavorato, da origine a manufatti preziosi, a volte, vere e proprie opere d’arte.
Ripercorrendo la storia di queste nobili attività e andando a vedere le grandi opere del passato, appare evidente come tutte e tre le discipline, siano state utilizzate contemporaneamente per realizzare manufatti che ci lasciano meravigliati per il loro splendore. Sembra quasi che per realizzare opere tessili veramente maestose sia imprescindibile l’utilizzo di tutte e tre le tecniche.
Reputo che sarebbe opportuno, da parte di chi si dedica oggi, all’arte del filo di ripetere queste sinergie al fine di compiere opere di artigianato artistico veramente notevoli. Per fare ciò é necessario spirito di collaborazione, desiderio di crescita e sopratutto disponibilità al dialogo ed allo scambio di esperienze tecniche.
Chiudersi in un ambito ristretto e credere che solo la propria realtà territoriale sia l’unica depositaria dell’arte di tessere ed intrecciare il filo impedisce il concepimento, la nascita e la realizzazione di progetti veramente importanti. Senza perdere la propria identità culturale é necessario comunicare, contaminarsi, sperimentare. Se non si segue questa strada si rischia la sclerotizzazione, la monotona ripetitività di motivi sempre uguali a se stessi, fino alla perdita d’interesse ed alla morte di quelle meravigliose arti quali Il merletto a fuselli e ad ago ed il ricamo.
Non bisogna rinnegare la tradizione, anzi, é necessario uno studio approfondito unito a una costante pratica di ciò che viene dal passato, ma per dare un futuro a queste arti bisogna vivificarle con una continua ricerca tecnica ed estetica attraverso progetti di collaborazione interdisciplinare. Chi nutre una passione autentica per le arti del filo non si può sottrarre ad una crescita che passa inevitabilmente attraverso il confronto e la collaborazione.

One Response so far.

  1. Silvia Grosso scrive:
    Condivido il tuo scritto, anche perché solo confrontandosi con altre realtà e lavorando insieme si crea e si cresce!

LEAVE A COMMENT