il fascicolo FM.023 di M&F Merletto.

FASCICOLO FM.023 DI M&F MERLETTO “GIOIELLI 2018” OVVERO IL FRUTTO DI UNA COLLABORAZIONE

Proprio “collaborazione” é la parola che meglio di ogni altra può descrivere il nuovo importante progetto di M&F Merletto; collaborazione con BIZARRIE di Lorenzo De Bonis, che realizza strutture metalliche su cui montare gioielli lavorati a merletto.
Ci conoscevamo solo per la fama di quello facciamo rispettivamente nelle nostre singole sedi, poi a luglio al raduno nazionale del Merletto di Offida eravamo vicini di stand. L’idea di un nuovo fascicolo in collaborazione, lanciata da mio marito, è piaciuta moltissimo ad entrambi. M&F ha già pubblicato 2 fascicoli dedicati ai Gioielli ma avevamo voglia di qualche cosa di nuovo, il comune progetto con Lorenzo ci ha stimolati a creare più di 20 nuovi disegni.
Abbiamo cercato di accontentare un po’ tutti, partendo dalla consapevolezza che fare un gioiello è molto impegnativo e richiede grande manualità e maestria nel gestire un filato complesso in dimensioni molto ridotte. Tutte cose che rendono un gioiello tanto prezioso quanto complesso. I disegni sono diversi tra loro e speriamo che possano essere accessibili a tutti: alle abili ed esperte mani di persone competenti e a quelle un poco più titubanti di chi vuole avvicinarsi al gioiello, dopo avere lavorato merletti più accessibili.
Ogni disegno è brevemente introdotto da una descrizione che indica anche il grado di difficoltà: media, alta ed altissima.
I campioni sono stati tutti realizzati da Anna Maria Paci che ha usato filato Madeira numero 40 nei colori ORO ed ARGENTO e BLU e Madeira nella colorazione SFUMATO con il numero 30. Un solo campione, quello realizzato da Rosa Alba Mariano è realizzato in PURA SETA, anch’essa particolarmente adatta nella realizzazione di questi preziosi capolavori. Nel gioiello, il filato è un elemento determinante, il filo deve essere sottile e di ottima qualità.
Ribadisco che realizzare un gioiello è veramente impegnativo. Nel merletto la difficoltà di esecuzione spesso è inversamente proporzionale alla sua grandezza, più il Merletto è piccolo, più è complesso. Fare un gioiello a regola d’arte, richiede molte ore di lavoro.
Come sapete io utilizzo in prevalenza il tombolo piatto. Credo che la superficie piana aiuti molto, ma è comunque importante che ognuno di voi abbia il suo appoggio migliore. Attenzione agli utensili: fuselli, uncinetto e spilli debbono avere le caratteristiche giuste per lavorare un filato metallico o metallizzato. Le mie prime maestre hanno sempre insistito molto su fatto che ogni filato, ogni Lavoro. vuole il suo fusello e questo è tanto più vero per i gioielli.
Ho inserito anche qualche particolare scattato “in corso d’opera”, su cui si intravede la “bozza” del nostro disegno ancora da ripulire e completare in legature.
Lo scatto del manufatto realizzato è riprodotto sufficientemente grande per agevolare il vostro lavoro, ma tenete conto che Anna ha personalizzato alcuni disegni con la sua tecnica (spesso ha omesso oppure alleggerito la cornice adiacente alla struttura di Bizarrie).Ogni singolo gioiello è indicato da un codice, che è il riferimento al nostro Campionario. Il fascicolo è realizzato in collaborazione con BIZARIE di Lorenzo De Bonis che ha fornito a M&F Merletto le singole strutture e sulle quali noi abbiamo ideato e realizzato i tracciati.
Ricordiamo che le parti rettangolari possono diventare sia ciondoli, orecchini o parti di un bracciale se ripetute. A tutti auguriamo BUON MERLETTO.

One Response so far.

  1. Mena scrive:
    Fascicolo da acquistare , a me è piaciuto molto 👍🏻

LEAVE A COMMENT