Scambio di esperienze tra merlettaie oppure ostinata gelosia del proprio sapere: una questione mentale e culturale.

Luoghi, dialetti e tipicità del Merletto in Italia e nel Mondo
Avatar utente
M&F Merletto
Messaggi: 62
Iscritto il: 09/02/2016, 14:58

Scambio di esperienze tra merlettaie oppure ostinata gelosia del proprio sapere: una questione mentale e culturale.

Messaggioda M&F Merletto » 22/08/2019, 13:55

Dopo anni di frequentazione nel mondo del merletto a fuselli e dopo svariate esperienze all’estero ho riscontrato da parte di coloro che lo praticano, comportamenti talvolta contraddittori. Quanto descriverò non è tipico di una particolare zona geografica o di una specifica scuola ma è un fenomeno trasversale, ricorrente ad ogni latitudine e dipende più dall’atteggiamento delle singole persone che dall’appartenenza territoriale.
Se oggi, da una parte, il web ha favorito la diffusione e gli scambi culturali tra gli appassionati di questo settore, generando una sorta di “rinascita “ di questa nobile attività, dall’altra permane in alcuni di coloro che la praticano, un atteggiamento di chiusura che porta spesso all’esclusione, se non addirittura al disprezzo, verso tutto ciò che differisce dalle proprie conoscenze.
Ci sono soggetti convinti che il merletto a fuselli appartenga unicamente al loro territorio e che la tecnica valida sia soltanto quella che conoscono, magari legata ad una tradizione o ad una particolare scuola.
Senz’altro l’identità storica va riconosciuta, anzi va salvaguardata, ma un conto è il legittimo orgoglio dell’appartenenza, altro è disconoscere tutto ciò che non rientra in quel preciso ambito.
Proprio la conoscenza approfondita della storia del merletto a fuselli attraverso i secoli ci insegna che scambi e “contaminazioni” hanno sempre fatto parte di questa realtà e che ne hanno determinato l’evoluzione.
La prospettiva secondo la quale opera M&F Merletto guarda contemporaneamente in più direzioni.
La nostra formazione culturale, che trae le sue radici nell’architettura, e la nostra esperienza di oltre venti anni nel mondo della grafica creativa, ci porta ad effettuare una ricerca continua nell’ambito del variegato mondo dei fuselli: lo studio approfondito delle varie tecniche di merletto legate ad un particolare territorio ed alla sua cultura, ed il recupero di vecchi tracciati tradizionali vanno di pari passo alla sperimentazione ed alla “contaminazione”. Il merletto di tipo tradizionale nelle sue forme più canoniche affianca e “nutre” il merletto moderno in tutte le sue possibili applicazioni. A nostro avviso solo una ricerca innovativa, sostenuta da un’approfondita conoscenza dei presupposti storici, può assicurare una nuova “età dell’oro” per il merletto a fuselli.
Lo scambio di opinioni e di esperienze tra coloro che fanno merletto, al netto di pregiudizi legati ad un “conservatorismo” diventato ormai anacronistico, é fondamentale per un’evoluzione concreta. Quindi coloro che si ostinano a considerare soltanto il “proprio” modo di fare merletto come unico ed assoluto, aprano le loro menti allo scambio culturale, se non vogliono fare come quella merlettaia che, per gelosia, alla propria morte lasciò scritto agli eredi che venissero bruciati disegni e strumenti con i quali aveva lavorato un’intera vita, negando ai posteri quel briciolo di bellezza che la poteva rendere indimenticabile.
Immagine
Ciao a tutti

Torna a “I luoghi del Merletto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti